Una storia del parlamentarismo ceco

Una storia del parlamentarismo ceco

25 aprile 1848

Pubblicazione della prima costituzione imposta (la Costituzione di Pillersdorf) dal governo austriaco. La Costituzione prevedeva un sistema bicamerale del Parlamento (la Dieta Imperiale), composto da Camera dei Deputati e Senato.

4 marzo 1849

Pubblicazione della seconda costituzione imposta (la Costituzione imposta di marzo) che rifletteva un approccio centralizzato all’amministrazione dello stato. Il sistema bicamerale della Dieta Imperiale fu mantenuto.

26 febbraio 1861

Pubblicazione della terza costituzione imposta (il Brevetto di febbraio, la Costituzione di Schmerling) che includeva diversi brevetti allegati (n. 20-22/1861 Coll.). Questi documenti prevedevano l’istituzione di un Parlamento bicamerale Parlamento imperiale, composto da una Camera dei Deputati

e una Camera dei Lord. I rappresentanti alla Camera dei Deputati dovevano essere nominati dalle Diete provinciali, mentre i rappresentanti della Camera dei Lord erano nominati dall’imperatore.

Marzo 1861

Si tennero le elezioni per le Diete provinciali. Queste elezioni erano basate su un sistema di curie elettorali. curie elettorali. Alcuni dignitari della chiesa e rettori universitari erano membri onorari di queste curie. Dopo le elezioni, le Diete provinciali nominavano i loro rappresentanti alla alla Camera dei Deputati (con l’eccezione dei rappresentanti degli imperiali ungherese, italiano e croato).

La Repubblica Ceca ha una storia parlamentare e statale molto ricca. La seguente panoramica presenta i più importanti eventi che caratterizzano lo sviluppo moderno del parlamentarismo ceco. I rappresentanti della Dieta provinciale ceca e morava ceca e morava si rifiutarono di partecipare alle riunioni del Consiglio Imperiale a partire dal 1863.

1882

La legge n. 142/1882 Racc. modifica la legge elettorale (la riforma Taaffe). Il voto fu dato agli uomini che pagavano almeno cinque fiorini (in precedenza dieci fiorini) all’anno di imposte dirette nelle le curie elettorali.

1907

Pubblicazione di una nuova legge elettorale per le elezioni della Camera dei Deputati del Parlamento Imperiale. L’intero territorio dell’Impero fu diviso in circoscrizioni elettorali, ognuna delle quali rappresenta un mandato. Dal numero totale di membri della Camera dei Deputati (516), 130 mandati furono eletti in Boemia, 49 in Moravia e 15 in Slesia.

Inoltre, il sistema elettorale curiale fu abolito, e questo significò effettivamente l’istituzione di un diritto di voto universale, uguale e segreto per tutti gli uomini di 24 anni o più. Il diritto di essere eletti alle cariche fu concesso a tutti gli uomini di 30 anni o più. Le donne e i membri delle forze armate non avevano ancora il diritto di voto. Il sistema elettorale curiale per le elezioni delle Diete provinciali rimase in vigore.

28 ottobre 1918

Istituzione della Repubblica Cecoslovacca indipendente.

Il potere legislativo ed esecutivo fu esercitato da un Consiglio Nazionale composto da 30 membri che proporzionalmente rappresentavano i partiti politici che erano stati eletti alla Camera dei Deputati in Boemia, Moravia e Slesia nelle elezioni imperiali del 1911.

P a r l i a m e n t o d e l l a R e p u b b l i c a Ceca

La Camera dei Deputati

13 novembre 1918

Il Consiglio Nazionale approva la legge n. 37/1918 Racc. che stabilisce una Costituzione provvisoria. Questa Costituzione confermava che lo stato cecoslovacco sarebbe stato una repubblica, dove il potere legislativo sarebbe stato esercitato da un’Assemblea Nazionale unicamerale. L’Assemblea Nazionale fu creata con l’allargamento del Consiglio Nazionale a 256 membri. Prima delle prime elezioni, questi mandati sono stati assegnati proporzionalmente ai partiti politici secondo i risultati delle elezioni imperiali del 1911. Oltre alla la sua funzione legislativa, l’Assemblea Nazionale eleggeva il Presidente e approvava il governo. Inoltre, l’Assemblea Nazionale poteva esprimere la sfiducia al Governo con una semplice maggioranza di voti.

29 febbraio 1920

L’Assemblea Nazionale approvò la legge n. 121/1920 Coll.

che stabiliva la Costituzione della Repubblica Cecoslovacca. Questa Costituzione rifletteva la tradizionale divisione dei poteri e il potere legislativo doveva essere esercitato da un Parlamento bicamerale (l’Assemblea Nazionale) composto da una Camera dei Deputati e un Senato. La Camera dei Deputati doveva avere 300 membri eletti per 6 anni sulla base di un sistema di rappresentanza proporzionale, mentre il Senato doveva avere 150 membri eletti per otto anni sulla base dello stesso sistema elettorale.

16 dicembre 1938

L’Assemblea Nazionale approvò l’ultimo atto della sua storia. Dopo questo giorno, l’Assemblea Nazionale non fu più convocata a riunirsi.

28 ottobre 1945

Viene istituita un’Assemblea Nazionale Provvisoria unicamerale.

11 aprile 1946

Fu approvata la legge n. 65/1946 Coll. riguardante l’Assemblea Costituzionale. Questa legge stabilì un Parlamento unicamerale con 300 membri. Fu anche approvata la legge n. 67/1946 Coll. sulle elezioni dell’Assemblea Costituzionale.

Le elezioni si tennero due settimane dopo, la partecipazione degli elettori era obbligatoria.

9 maggio 1948

L’Assemblea Costituzionale approvò una nuova Costituzione della Repubblica Cecoslovacca (legge n. 150/1948 Coll.)

in un momento di forti tensioni a seguito della presa di potere da parte del partito comunista. La nuova Costituzione, chiamata anche Costituzione del 9 maggio, stabilì un parlamento unicamerale un parlamento unicamerale (l’Assemblea Nazionale). La partecipazione degli elettori alle elezioni fu di nuovo stabilita come obbligatoria. Un elettore poteva dare un voto bianco per esprimere disaccordo con la lista lista unificata dei candidati del Fronte Nazionale.

11 luglio 1960

Viene approvata una nuova Costituzione socialista (che rimarrà valida fino alla fine del 1992) fu approvata. L’articolo 2 prevedeva che il potere statale fosse esercitato da organi eletti, vale a dire l’Assemblea Nazionale, il Consiglio Nazionale Slovacco e Consigli nazionali (locali). Tuttavia, il potere statale era esercitato principalmente dagli organi del Partito Comunista.

27 ottobre 1968

La legge costituzionale n. 143/1968 Coll. sulla Federazione Cecoslovacca fu approvata come emendamento alla Costituzione. Questa legge stabilì un sistema federale di di governo nella Repubblica Cecoslovacca, che era composta da due unità territoriali uguali – la Repubblica Socialista Ceca e la Repubblica Slovacca.

la Repubblica Socialista Ceca e la Repubblica Socialista Slovacca.

Repubblica Socialista Slovacca. A livello federale, il potere legislativo doveva essere essere esercitato da un’Assemblea federale bicamerale composta da un’Assemblea del Popolo e un’Assemblea delle Nazioni. Il popolare era composta da 200 deputati (questo numero è stato ridotto nel 1990 a 150). L’Assemblea delle Nazioni era composta da 150 deputati, di cui 75 erano eletti nella Repubblica Socialista Ceca e 75 erano eletti nella Repubblica Socialista Slovacca. A livello delle due repubbliche, il potere legislativo era esercitato dal Consiglio Nazionale Ceco e dal Consiglio

Consiglio nazionale slovacco.

29 novembre 1989

La legge costituzionale n. 135/1989 Coll. fu approvata dall’Assemblea federale, che ha abolito il ruolo guida del del Partito Comunista.

8-9 giugno 1990

Le elezioni per entrambe le camere dell’Assemblea Federale e ad entrambi i Consigli Nazionali si sono tenute sulla base di un diritto di voto universale, uguale e diretto.

9 gennaio 1991

L’Assemblea Federale approva la Legge Costituzionale no. 23/1991 Racc. che istituisce la Carta dei diritti fondamentali delle libertà.

fondamentali delle libertà. Questa Carta doveva in seguito far parte del sistema costituzionale della Repubblica Ceca indipendente.

16 dicembre 1992

Il Consiglio Nazionale Ceco ha approvato la Costituzione della Repubblica Ceca (legge costituzionale n. 1/1993 Coll.).

1 gennaio 1993

La Repubblica Ceca indipendente è stata istituita sulla base della Costituzione della Repubblica Ceca, entrata in vigore il 1° gennaio 1993. La Costituzione riflette un sistema parlamentare di di governo, dove il potere legislativo è esercitato da un Parlamento bicamerale composto da una Camera dei Deputati e dal Senato. L’attuale Camera dei Deputati è stata istituita il 1° gennaio 1993 ed era inizialmente composta dai deputati che erano stati eletti al Consiglio Nazionale Ceco. Il Senato,invece, è stato istituito solo dopo le prime elezioni del Senato si sono tenute nel 1996.

Link utili:

Studio Praga

Start up in Repubblica Ceca per Società

Traduzioni Ceco

Traduzioni giurate italiano-ceco e ceco-italiano

Targa Ceca

Pratiche auto in Repubblica Ceca, immatricolazioni auto italiane e tedesche

Venice web agency

Sviluppo siti internet dinamici

Do Benatek

Překlady Italština

 Traduzioni asseverate italiano ceco di diplomi, bilanci di società ecc.

Gestioni Praga

Gestione di condomini, alberghi

Hotel Trevi

Centrale, tutte le camere sono con wifi e bagno privato

Società Ceche

Costituzione società commerciali in Repubblica Ceca

Società Praga

Iniziare una attività commerciale a Praga

Traduzioni Ceco

Traduzioni di certificati di nascita e di dichiarazioni di parternità

Italstina Preklady

Traduzioni giurate ed asseverate

Gestione fiduciaria

Costituzione di fondi patrimoniali dove è possibile apportare contanti, azioni, immobili o altri beni di valore.

Società Cechia

Costituzione di società a Responsabilità limitata in Repubblica Ceca a Praga o a Plzen.

Open chat